The International Mission study: minimally invasive surgery in ovarian neoplasms after neoadjuvant chemotherapy

0

Ultime novità in Ginecologia Oncologica

A. Fagotti, S. Gueli Alletti, G. Corrado et al.

International Journal of Gynecological Cancer (IJGC) 2019 Jan; (1) 5-9

A cura del Dottor Andrea Lombisani

Commento del Professor Gennaro Cormio

 

OBIETTIVO

Questo studio internazionale retrospettivo multicentrico si prefigge l’obiettivo di analizzare il ruolo dell’approccio mini-invasivo nella chirurgia d’intervallo del tumore ovarico, analizzandone la fattibilità ed i principali outcomes chirurgici ed oncologici.

 

MATERIALI E METODI

Nel dicembre 2016 sono stati invitati a partecipare a questo studio internazionale 20 Centri Oncologici, a condizione che si occupassero di chirurgia onco-ginecologica e che avessero esperienza nella chirurgia mini-invasiva e nel trattamento chirurgico del tumore ovarico avanzato.

Alla fine, 5 sono stati i centri coinvolti nello studio.

Sono state quindi raccolte le informazioni riguardanti le pazienti con tumore ovarico avanzato che, dopo aver ricevuto un trattamento chemioterapico neoadiuvante, erano state sottoposte ad una chirurgia d’intervallo di tipo mini-invasivo (laparoscopica o robotica) entro un tempo massimo di 45 giorni dalla fine del trattamento antiblastico.

Devi Essere Abbonato per Visualizzare il resto dell'articolo.
ATTIVA IL TUO ABBONAMENTO

Share.

Comments are closed.