Ultrasound and 3D single photon emission computed tomography/computed tomography fusion to identify sentinel lymph nodes in vulvar cancer: feasibility study

0

Ultime novità in Ginecologia Oncologica

Garganese S., Bove L, Zagaria et al.

Ultrasound Obstet Gynecol 2019; Published online in Wiley Online Library

 

A cura della Dottoressa Ludovica Puri

Commento del Dottor Luca Tagliaferri

 

Introduzione

Il carcinoma vulvare è il quarto tumore ginecologico per incidenza e tende a diffondere già in fase iniziale ai linfonodi inguinofemorali, pertanto una corretta stadiazione chirurgica dei linfonodi è di fondamentale importanza anche nelle fasi precoci di malattia.

Il gold standard di trattamento consiste nell’ escissione locale del tumore e nella biopsia dei linfonodi sentinella e/o nella linfoadenectomia inguinofemorale, in funzione della valutazione eseguita in fase preoperatoria.

Attualmente gli esami strumentali più efficaci nello studio preoperatorio dei linfonodi inguinali includono TC, RMN e PET/TC oltre che l’ecografia, esame poco costoso e facilmente riproducibile se eseguito da personale adeguatamente preparato.

Inoltre, per quanto concerne l’identificazione dei linfonodi sentinella la SPECT-TC ha mostrato una maggiore accuratezza anche rispetto alla scintigrafia planare standard.

La navigazione virtuale attraverso la fusione di immagini rappresenta una tecnologia avanzata che consente di integrare le informazioni morfologiche ottenute in tempo reale dall’ ecografia con le informazioni funzionali acquisite precedentemente con TC, RMN, SPECT-TC o PET-TC.

Devi Essere Abbonato per Visualizzare il resto dell'articolo.
ATTIVA IL TUO ABBONAMENTO

Share.

Comments are closed.