Pattern and impact of metastatic cardiophrenic lymph nodes in advanced epithelial ovarian cancer

0

Ultime novità in Ginecologia Oncologica

Sonia Prader, Nils Vollmar, Andreas du Bois et al.

Gynecol Oncol. 2019 Jan;152(1):76-81.

 

A cura della Dottoressa Camilla Fedele

Commento del Dottor Valerio Gallotta

 

OBIETTIVI

Il cancro epiteliale ovarico e delle tube ed il cancro peritoneale costituiscono la seconda tipologia di neoplasia ginecologica più comune nel mondo occidentale.

Circa il 75% delle pazienti con cancro epiteliale ovarico hanno una diagnosi di malattia in stadio avanzato, stadio IIIB-IV secondo la classificazione FIGO.

Tale classificazione e la completa resezione macroscopica del tumore sono i fattori prognostici più importanti e, ovviamente, solo il secondo è modificabile tramite intervento terapeutico.

La pianificazione del trattamento include comunemente una TAC preoperatoria per escludere masse tumorali extra-addominali non resecabili.

Basandosi sulla diagnosi clinica e radiologica la paziente può sottoporsi ad una chirurgia citoriduttiva di prima istanza, mirata alla resezione di tutto il tumore macroscopico, oppure può ricevere una chemioterapia neoadiuvante seguita dalla chirurgia d’intervallo.

Quest’ultima strategia è preferibile in pazienti in cui la lesione è inizialmente considerata non resecabile.

Una definizione unanime di non resecabilità al momento non esiste e la classificazione come stadio IV non identifica in maniera affidabile le pazienti con un pattern di diffusione tumorale non resecabile.

Lo stadio IV costituisce un gruppo eterogeneo che include sia patterns di crescita tumorale non resecabile, come le metastasi viscerali diffuse, sia entità facilmente resecabili come i linfonodi cardiofrenici.

In casi di lesioni resecabili, la citoriduzione primaria completa di tumori nello stadio IV offre benefici clinici comparabili con quelli che possono essere raggiunti nello stadio III della malattia.

Il ruolo delle metastasi linfonodali nella definizione dei vari stadi della classificazione FIGO è stato un argomento di dibattito per decadi.

Devi Essere Abbonato per Visualizzare il resto dell'articolo.
ATTIVA IL TUO ABBONAMENTO

Share.

Comments are closed.